Linux – installare un server FTP su Ubuntu

Il protocollo FTP rappresenta uno dei servizi storici di Internet per il trasferimento di file tra computer. E’ un protocollo considerato non sicuro, perché, come per la maggior parte di tutti i “vecchi” protocolli TCP/IP fa passare tutti i dati in chiaro, compresi il nome dell’utente e la password. Per questo motivo negli ultimi anni è stato abbandonato per dei protocolli più sicuri come sftp (che gira dentro ssh) o ftps (ftp che utilizza le librerie ssl per cifrare i dati).

Nonostante questo, in alcune occasioni può essere utile, come ad esempio un piccolo servizio per installare ed aggiornare in automatico i temi e i plugin di wordpress.

Se si utilizza linux, ed in particolare Ubuntu, ci si rende subito conto che esistono molti server ftp, alcuni dei quali, molto versatili, con decine di moduli aggiuntivi. Molto versatili e molto potenti, ma che richiedono una complessa configurazione.

Ma se a noi serve un programmino piccolo, leggero e pronto all’uso quale possiamo usare?

Per Ubuntu la risposta è semplice: vsftpd

vsftpd (very simple FTP Daemon) si vanta di essere uno dei server ftp più sicuri e veloci tra quelli disponibili per Unix, e come dice la home page http://vsftpd.beasts.org/ viene utilizzato da siti anche piuttosto grossi come redhat, openbsd e SuSE. E, se va bene per loro, sicuramente va benissimo anche per noi.

Ad un server FTP ci si può collegare in due modi

  1. Anonimo
  2. Con autenticazione

In modalità Anonima, ci si collega come utente anonymous o ftp e come password si mette una stringa qualsiasi. La buona educazione suggerisce di inserire come password il proprio indirizzo email, ma non è obbligatorio, non viene effettuato alcun controllo.

Al contrario, nella modalità di accesso tramite autenticazione, bisogna essere degli utenti già definiti sul sistema, ed è necessario inserire il proprio username e password.

L’accesso anonimo è considerato non sicuro, e questa modalità dovrebbe essere disattivata.

Tornando alla situazione su Ubuntu, per installarlo è sufficiente dare il comando:

Una volta installato, il server è già preconfigurato, secondo i parametri di sicurezza elencati, è abilitato il collegamento tramite autenticazione ed è disabilitato il collegamento anonimo. Infatti, volendo controllare il file di configuazione /etc/vsftpd.conf vediamo:

Di conseguenza potremo subito utilizzarlo, senza doverci preoccupare di dover modificare la configurazione per attivarlo o per renderlo sicuro.

Tags: , , ,

About the Author

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top