WordPress Database Backup – WordPress Plugin

Non sono molti i plugin per WordPress assolutamente necessari, ma WordPress Database Backup rientra sicuramente in questa ristretta categoria.

Avere un backup del proprio sito, soprattutto dei dati del database è una cosa importantissima. Ci assicura di poter ripristinare il sito, qualsiasi disastro possa accadere.

Un backup del database può essere effettuato in due modi, dall’esterno tramite phpMyAdmin, o dall’interno di wordpress tramite un apposito plugin.

WordPress Database Backup rappresenta in questo senso un ottimo plugin; una volta installato con i soliti metodi, viene creata nel menù “strumenti” una voce Backup, dove è possibile configurare il funzionamento.

La opzioni di configurazioni sono divise in tre riquadri:

  • Tabelle
  • Opzioni di backup
  • Backup programmato

Tabelle

Nel riquadro Tabelle è possibile scegliere quali tabelle backuppare; vengono salvate automaticamente le seguenti tabelle:

  • wp_comments
  • wp_links
  • wp_options
  • wp_postmeta
  • wp_posts
  • wp_term_relationships
  • wp_term_taxonomy
  • wp_terms
  • wp_usermeta
  • wp_users

Per wp_commentmeta, ed eventuali tabelle aggiuntive che sono al di fuori dello standard, ci viene data la scelta se salvarle o no.

Per ridurre la mole di dati da salvare, ci viene data la possibilità di escludere da wp_comments i commenti di spam. Allo stesso modo si possono escludere le revisioni da wp_posts. Personalmente consiglio di selezionare entrambe le scelte.

Opzioni di backup

In questo riquadro è possibile scegliere dove deve essere salvato il backup. Vengono proposte tre scelte mutuamente sclusive:

  • Salvalo sul server
  • Scaricalo sul computer
  • Invialo per email a:…

La prima delle tre opzioni, “Salvalo sul server”, sarebbe da evitare. Facciamo un backup per mettere al sicuro inostri dati, e lasciarli sul server, anche se al di fuori del database, non è sicuramente la scelta migliore. I dati devono essere copiati sul nostro computer di casa, dobbiamo solo scegliere se scaricarli direttamente o farceli inviare via email. Personalmente preferisco la prima possibilità, ma anche la seconda scelta va comunque bene.

In fondo al riquadro c’è il pulsante per iniziare il backup, se avete ancora fatto il primo backup, fatelo subito.

Backup programmato

Nel terzo ed ultimo riquadro del plugin ci viene data la possibilità di programmare i backup automatici, sfruttando la capacità di WordPress di eseguire dei compiti ad un dato giorno ed una data ora.

Ci viene chiesto quando effettuare il backup automatico:

  • Mai
  • Ogni ora
  • Due volte al giorno
  • Ogni giorno
  • Settimanale

Trattandosi di un processo automatico, che non prevede la nostra presenza al computer, è previsto solo l’inoltro dei dati via email. Dovremo quindi indicare quale è il nostro indirizzo email a cui vogliamo farci spedire i dati.

Come per il primo riquadro, ci viene chiesto se deve essere salvata anche la tabella wp_commentmeta, e le eventuali tabelle aggiuntive al di fuori dello standard.

Sul lato destro del riquadro c’è il pulsanre che consente di attivare i backup automatici.

Per quanto riguarda quest’ultima possibilità, consiglio vivamente di attivarla. I backup sono una cosa noisa e si tende a dimenticare di farli. In questo modo abbiamo al possibilità di farli fare in automatico e possiamo evitare di doverci pensare continuamente. A meno che non abbiamo un database enorme, che ci impedisce di attivare questa funzione, è consigliabile programmare almeno il backup settimanale.

Nota. Su WordPress l’esecuzione automatica dei processi viene svolta dal modulo wp-cron.php. Se per caso il backup automatico non si dovesse attivare, bisognerà cercare la causa nel modulo wp-cron.php e verificare perché questo non funziona correttamente.

Tags: , , , , ,

About the Author

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top