Drupal – Installazione editor wysiwyg

Chi arriva su Drupal proveniendo da WordPress all'inizio si trova piuttosto disorientato. Drupal è un CMS molto potente e veratile, ma mancano molte delle comodità presenti su WordPress, come l'installazione automatca di temi e plugin. Altra cosa che lascia piuttosto disorientati è la scelta progettuale di tenerlo più semplice possibile. A parte pochissime cose, la maggior parte delle funzioni devono essere aggiunte tramite un plugin.

L'editor rientra in questa categoria. L'editor di default è molto limitato e prevede la scrittura delle pagine e post tramite i tag html. Fortunatamente esiste, tramite plugin, la possibilità di installare un editor wysiwyg.

La prima cosa da fare è scaricare il modulo wysiwyg da http://drupal.org/project/wysiwyg, scompattarlo e copiarlo nella directory sites/all/modules

Dopodiché andiamo ad attivare il modulo Wysiwyg dal menu Amministra-Costruzione del sito-Moduli (Administer-Site buildin-Modules per chi utilizza la versione in inglese). Una volta attivato il modulo andiamo nel menu Amministra-Configurazione del sito-Wysiwyg e scegliamo quale editor usare.

Incominciamo con installare TinyMCE. Scarichiamo il pacchetto dal sito indicato, scompattiamolo e copiamo i file nella directory sites/all/libraries. E' anche possibile scaricare il pacchetto con la traduzione italiana.

Nel caso compaia l'errore: "The version of TinyMCE could not be detected.", questo è dovuto ad un bug del modulo wysiwyg. Per risolvere il problema in attesa di una patch andiamo ad editare il file sites/all/modules/wysiwyg/editors/tinymce.inc  modificando la riga

in

Nel caso non dovesse funzionare, provare un valore più alto.

Una volta installato TinyMCE, andiamo nel menu Amministra-Configurazione del sito-Wysiwyg e selezionamolo per i profili desiderati, salvando infine la configuarzione. Una volta salvato, andiamo in Modifica-Basic setup e selezioniamo la lingua it per l'Italiano.

Nel caso non si desideri utlizzare TinyMCE, sono disponibili altri editor più avanzati come ad esempio CKEditor. Anche in questo caso è sufficiente scaricare il pacchetto dal sito e installarlo nella directory sites/all/libraries.

Tags: , , ,

About the Author

1 Enlightened Reply

Trackback  •  Comments RSS

  1. Mich ha detto:

    grazie , post molto interessante!

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top