Installazione di Dropbox su Ubuntu


In un mondo sempre più interconnesso, si ha sempre più spesso la necessità di appoggiare i propri dati sulla "nuvola" in modo che siano accessibili da più parti. A tale scopo risulta comodissimo Dropbox, un servizio che mette a disposizione dello spazio su Internet utilizzabile da sistemi operativi diversi grazie ad un software multi piattaforma.

La registrazione è gratuita, e mette a nostra disposizione uno spazio di 2 Gb. Nel caso avessimo necessità di uno spazio maggiore è possibile passare alla versione pro che mette a nostra disposizione 50 Gb al costo di 9.99$ al mese, o 100 Gb al costo di 19.99$.

L'accesso a questo spazio avviene tramite un software client da installare sul nostro computer. Sono presenti gli eseguibili per Windows, Mac e Linux. Recentemente sono apparse anche le App per gli apparati mobile come iPhone, iPad, Android e Blackberry

L'installazione su Ubuntu avviene in due parti, ed è abbastanza semplice. Per prima cosa è necessario scaricare il client per nautilus. Sul sito sono presenti i pacchetti per Ubuntu e Fedora nelle versioni x86 e x86_64, anche se  viene raccomandato l'utilizzo della versione x86. E' anche presente il pacchetto con i sorgenti da ricompilare.

Una volta scaricato il pacchetto Ubuntu (x86 .deb) installiamolo con il comando:

Effettuiamo un logout e rientriamo per permettere a nautilus il caricamento del nuovo modulo. A quel punto partirà la seconda parte dell'installazione che consiste nel download del demone di sincronizzazione proprietario e nel setup della connessione.

Scaricato ed installato il demone, ci verrà richiesto se disponiamo già di un account oppure no. Nell'installazione sul primo computer dovremo dire di no e procedere con la creazione dell'account. Per i successivi computer dovremo dire che disponiamo già di un account, indicando la nostra email (username) e la password.

Nel passo successivo ci chiederanno se vogliamo rimanere con la versione free da 2 Gb o se vogliamo effettuare l'upgrade alle versioni Pro, a pagamento. Per adesso manteniamo la versione base.

Infine ci viene richiesto se per l'installazione vogliamo tenere i parametri di default o se vogliamo scegliere manualmente i nomi delle directory da sincronizzare. Possiamo lasciare i parametri di default (scelta consigliata).

Terminata l'installazione troveremo nella nostra home directory una nuova cartella chiamata Dropbox. Da questo momento in poi, tutto quello che copieremo in questa cartella sarà copiato sul server remoto, permettendoci la sincronizzazione dei dati tra diversi computer.
 

Tags: , ,

About the Author

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top